Seleziona una pagina

Le orecchiette con cime di rapa sono un piatto tipico della cucina pugliese. Una teoria vuole che le orecchiette siano nate a Bari, durante la dominazione normanno-sveva, tra il XII e XIII secolo. Tutt’oggi resta uno dei piatti più prelibati della città e forse il più caratterizzante della gastronomia pugliese.

Le orecchiette hanno forma di piccole orecchie, in termine dialettale barese sono “L strasc’nat”, espressione che nasce proprio dal metodo di creazione con cui la pasta prende forma quando viene strascinata sul tavolo di lavoro. Le orecchiette baresi sono realizzate con semola di grano duro, acqua e sale, ma esistono altre versioni come quelle salentine e quelle di Cisternino.

 

Ingredienti x 4 persone

  • 500 gr di orecchiette fresche o 400 gr secche
  • 800 gr cime di rapa
  • 2 spicchi di aglio
  • 2 peperoncini piccanti
  • 6 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
  • 10 capperi sotto sale sale q. b.
  • 50 gr di ricotta salata

Preparazione: 40 min

Livello: facile

  • 1 – Mondate le cime di rapa (eliminatele foglie grosse o sciupate, le parti del gambo più dure, tenendo le parti più tenere), tagliatele in tre parti e lavatele bene;
  • 2 – mettete sul fuoco una pentola capiente con acqua salata, quando bolle mettete le cime di rapa a bollire per 4–5 minuti; poi scolatele tenendo da parte l’acqua di cottura, che rimessa sul fuoco, servirà per lessare le orecchiette;
  • 3 – intanto in un tegame con l’olio fate soffriggere l’aglio schiacciato,il peperoncino tritato e i capperi lavati e asciugati; quando l’aglio sarà dorato, unite le cime di rapa ben scolate e fatele saltare per qualche minuto;
  • 4 – intanto lessate le orecchiette nella stessa acqua di cottura delle cime di rapa, quando saranno cotte unitele al condimento nel tegame, fatele saltare per qualche attimo, servitele immediatamente e spolverate di ricotta salata grattugiata.